Contro il colesterolo viene in aiuto il bergamotto

Il bergamotto è un agrume simile ad un arancio-limone di cui non si conosce l’esatta genesi. Da recenti studi è emerso il suo utilizzo come una valida alternativa naturale per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

Parliamo con la Dott.ssa Chiara Boscaro di questo agrume dalle proprietà miracolose.




Il succo del bergamotto si è dimostrato efficace per abbassare i livelli di Ldl e aumentare i livelli di Hdl nel sangue, anche se non sembra essere efficace in tutte le persone che soffrono di ipercolesterolemia. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato su International Journal of Cardiology. In questo studio il bergamotto è stato impiegato in pazienti con malattie cardiovascolari con l’indicazione di consumare un frutto al giorno per un mese, al fine di ridurre l’uso delle statine (i farmaci utilizzati comunemente per ridurre il colesterolo). Al termine del test, svolto su 237 pazienti, i ricercatori hanno constatato che i livelli del colesterolo Ldl erano stati ridotti del 38% rispetto ai livelli iniziali.

Il succo del bergamotto contiene buone quantità di vitamine C, B1 e B2, ha proprietà rinfrescanti e dissetanti. Inoltre contiene una buona quota di flavonoidi , potenti antiossidanti che limitano l’azione dei radicali liberi, migliorando la salute dei nostri vasi sanguigni.

L’olio essenziale di bergamotto è un prodotto italiano che viene utilizzato nell’industria cosmetica ed è anche un antisettico.


La Dott.ssa Chiara Boscaro consiglia a chi soffre di colesterolo alto di provare il succo di bergamotto per circa 20 giorni come alternativa al succo di arancia.


#Abbassoilcolesterolo #Antiossidanti

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti